Dopo aver presentato la sua AudioFuse al NAMM Show di quest’anno, Arturia inizia i preparativi per il rilascio sul mercato della sua nuova scheda audio previsto per questa primavera.

Nell’ultima rassegna stampa che porta la data del 23 Marzo, il produttore di Grenoble è orgoglioso di svelare ciò che rende quest’interfaccia tecnicamente al top e nello specifico due preamplificatori microfonici DiscretePRO con un design proprietario che sono il cuore di questa scheda.

Mentre molti produttori fanno uso di amplificatori integrati, Arturia utilizza una propria creazione, un circuito di preamplificazione microfonica analogico che promette l’assenza totale di rumore anche ad alti livelli di amplificazione, ciò porta la scheda a cogliere anche le sfumature più sottili di ogni voce o strumento.

Arturia naturalmente non si limita alle sole parole, ha anche i numeri dalla sua parte. Nello specifico si è servita di un analizzatore audio di Audio Precision (l’APX255) per dimostrare come il rapporto segnale/rumore della Audio Fuse è migliore di quello di qualsiasi altra interfaccia di questa classe: > 129dB unweighted e > 131dB A-weighted.

Riguardo la distorsione armonica totale (THD), parlando di preamplificatori minore è il THD maggiore sarà la pulizia e l’accuratezza del suono registrato. Quando si è trattato di progettare il DiscretePRO, Arturia è stata molto attenta a questo fattore cercando di limitare al minimo l’utilizzo di condensatori nel percorso del segnale; il risultato dai test è che nella seconda armonica il valore è di 107.6dB sotto il segnale di test (questo significa accuratezza praticamente totale) mentre quello della terza armonica (spesso associata al duro suono dei transistor) risulta eccezionalmente basso e, se questo non bastasse, le armoniche superiori che spesso sono responsabili di suoni metallici e fastidiosi, sono del tutto assenti.

Riguardo la risposta in frequenza, i preamplificatori DiscretePRO di Arturia vantano uno dei valori più consistenti disponibili nella tecnologia attuale. Essi beneficiano anche di tre strutture di gain separate: livelli standard di segnale, livelli più deboli (come quelli dei microfoni a nastro) e segnali più sostenuti: parliamo della gestione di un range che va dai 18dB ai 72dB, dato che fa invidia a buona parte dei preamplificatori microfonici professionali presenti nel mercato.

La AudioFuse di Arturia, prodotto che noi di “Audio Edit per tutti” raccomandiamo caldamente, sarà disponibile molto presto al prezzo di 549 € con tra diverse varianti di colore: argento, grigio e nero.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di raggiungere il sito ufficiale del produttore e di guardare il video di presentazione in testa a questo articolo.

Da parte nostra aspettiamo di poterla avere presto fra le mani per proporvi la nostra recensione.